mercoledì 31 dicembre 2008

...tirata di orecchie!!

Grazie a Disegnofuliggine per la tirata d'orecchi, ma soprattutto per gli auguri per questo 2009 ormai alle porte!

Buon Anno a tutti... che possa essere l'anno che avete sempre desiderato. Un anno migliore del precedente, senza troppe pretese, ma semplicemente "tranquillo"!

Mi mancherà il mio Sam stasera, che da casa sua aspetterà il 2009; mentre io tra una trentina di bambini saltellanti aspetterò domani per potergli augurare il miglior 2009 al mio fianco. Un bacio, quindi, all'amore mio, TI AMO,

elis@

*******

Come regalino di buon 2009, eccovi una barzelletta che ho ricevuto via mail...

Berlusconi in groppa al suo cavallo Pier Furia sta aspettando il verde per attraversare la strada, quando una bambina su una bicicletta nuova di zecca si ferma accanto a lui.

"Bella bici - dice il premier - te l'ha portata Babbo Natale?''

Certo che me l'ha regalata lui,risponde la bimba. Dopo aver scrutato la bicicletta, il presidente del consiglio consegna nelle mani della piccina una multa da 5 euro.

"La prossima volta -le dice- dì a Babbo Natale di mettere sulla bicicletta una luce posteriore".

La bambina, per nulla intimorita, lo guarda egli dice: 'Bel cavallo, signore. Gliel'ha portato Babbo Natale? ''

"Certo che me lo ha portato lui, risponde Silvio con aria stupita e divertita".

"Allora -continua la bambina- la prossima volta dica a Babbo Natale che i coXXXoni vanno sotto il cavallo, non sopra".

BUON ANNOOOOOOOOOOOO!!!

giovedì 25 dicembre 2008

Merry Xmas!

Un felice Natale a tutti coloro che passeranno di qui per caso, a tutti coloro che mi vengono a trovare spesso, a tutti quelli che mi vogliono bene, all'amore mio, ai miei amichetti... un buon natale a chi ha avuto un pensiero anche per me, a tutti quelli ai quali non sono riuscita a rispondere, a chi non mi ha scritto e anche a chi non mi ha nemmeno pensato.
Buon riposo... buona festa,
elis@ (e Giovanna)

martedì 23 dicembre 2008

Scripta manent...

E finalmente la "riunione" è andata. Riunione che lui ha giustificato così agli altri. "Eh, elisa ci tiene a farmi vedere i dati del suo lavoro".

0___O Oh, mio dio.

"Io ci tengo di 23 dicembre a farti vedere i miei dati?!?!?!" Effettivamente io ci tenevo a starmene a casa, che non mi sento nemmeno bene. Sorvoliamo, che sennò vado dillà e lo uccido a suon di calci nel cxxo. A parte questo, l'attacco era ben preparato e così mi ha detto di iniziare a buttare giù i paragrafi del lavoro. Benissimo.

La sua unica domanda è stata sulla mia capacità di saper scrivere in Inglese. Sorvoliamo anche su questo, che sennò stavolta lo uccido a randellate.

A parte questo... bé sono contenta. Non so se l'ho preso sulla stanchezza o su cosa. So solo che sto per iniziare a scrivere un MIO articolo ed è davvero emozionante. Torno a studiare, che tra poco mi tocca fare il resoconto sugli articoli "che dovevo leggere io perché lui non ha tempo", sono contenta, me ne vado quasi in vacanza. Inizio a scrivere, sono felice.

elis@

lunedì 22 dicembre 2008

mah...

Domani saremo ancora qui, in questo laboratorio per l'ennesima riunione. Per l'ennesima frittura di coxxioni, perchè tanto sarà questo. "Mi dica, mi spieghi, mi faccia capire se non ho capito male", che tanto se uno capisce male ed è un tipo come lui, non lo ammetterà mai e allora altro massacro dei suddetti, per fargli capire con altre parole quello che in quella zucca non gli entra nemmeno a calci.

Riunione che sarebbe dovuta essere oggi, giorno in cui, con un ginocchio che mi fa male e pastiglie per la dissenteria che stanno assolvendo al loro compito egregiamente, sono venuta "perchè la riunione è sacra e non si può saltare". Sono arrabbiata.

Perchè questi 4 giorni (29 e 30 dicembre, 2 e 5 gennaio) di "assenza dal lavoro" me li sta facendo pesare anche troppo... chi se ne va affanculonia (tipica località dispersa in non so quale posto oscuro) perchè abita lontano, poverino, lasciamo stare. Io e quei poveri malcapitati che restano nella capitale, bè... "ci vediamo il 29 e il 30 e facciamo esperimento". Io non lo sopporto. Sono arrabbiata perchè vorrei dirglielo in faccia quello che penso, ma non posso... mi rende già la vita impossibile così, figuriamoci se gli dico che è un crumiro insoddisfatto senza spina dorsale che cosa potrebbe fare.

Mi trita.

E quindi io adesso me ne vado a casa. Saluto la mia scrivania e speriamo di stare meglio domani, che forse più mi incazzo e meglio viene 'sta riunione. elis@

venerdì 19 dicembre 2008

oggi...

POVERETTO
è chi non vede
LE STELLE
senza
una botta in testa.

martedì 16 dicembre 2008

COGITO, ERGO SUM

L'ho scritto qualche giorno fa, l'ho letto oggi nel blog di Disegno Fuliggine. Abbiamo un immenso bisogno di sentirci vivi. Eppure qui sembra facciano di tutto per toglierci quel brio che ci distingue, quella voglia di assaporare tutto quello che la vita ci offre, dalla passeggiata a Villa Borghese, al piacere di una tazza di the davanti alla TV.
Quando riesco a fuggire alle 18.00 dall'istituto dopo 10 ore di lavoro e mi sento dire:

"Scusa, ma tu adesso a casa, che fai??" ("Che facciooooo?????)

Mi verrebbe voglia di dire: "Vivo", ma poi spiego che oltre alle millanta cose che faccio qui, mi piace disegnare, leggere, cantare, faccio ripetizioni, feste per bambini e lavoro in un ristorante... e che se sto tutto il giorno qui dentro, MUOIO. Mi guardano con aria attonita, non capiscono. Loro oltre al loro lavoro, hanno il lavoro che si portano a casa, i pensieri del lavoro che non li lascia mai e per dimenticarli escono fino alle 4 del mattino e poi la mattina sono di nuovo qui... e a casa si portano i libri per studiare le cose che faranno al lavoro, preparano lezioni per il lavoro... praticamente lavorano anche a casa.

Io invece lavoro per vivere, non vivo per lavorare (frase fatta, che calza benissimo).
Quindi finito quello che devo fare qui... bé, stacco il cervello e mi vivo la mia bella vita.
Magari passo una serata a giocare con Sam, una serata a costruire il mio presepe con il Das... a stampare fotografie... a non fare niente. Che è la cosa più bella del mondo... guardiamo cartoni animati (che è la cosa più bella del mondo), leggo i miei fumetti ormai ammontinati a mo' di torre di Pisa (che è la cosa più bella del mondo)... e allora mi domando:

POSSIBILE CHE NON SAPPIATE COSA FARE QUANDO ARRIVATE A CASA???

sabato 13 dicembre 2008

Auguri!!!

Bella serata quella di ieri, bella compagnia, belle persone, belle chiacchiere! Auguri Simoooo, ti voglio bene, elis@

finalmente!

Era dall'8 dicembre che cercavo di farvelo vedere... eccolooooo! Il presepe partorito dallo scatolone fabbricone!


E i famosi personaggi dell'OVS!!! Compreso il pastorello tanto cercato!

Buon fine settimana a tutti, elis@

mercoledì 10 dicembre 2008

così è... perchè mi va

Tutto inizia venerdì scorso, alla vigilia per la partenza verso Napoli dei miei. Vado a lavorare un po' contro voglia al ristorante. Il caso o la buona sorte hanno voluto che nessun pargolo saltellante apparisse magicamente alla porta della "saletta". Ottimo. Alle 21.30 ero a casa... quando uno parla di segni.

Arriva Sam, con il nuovo I-phone tra le mani. Ho sperato che dalla trasferta americana qualcuno mi dicesse che era possibile comprarlo lì, ma nulla. Ho sbavato davanti a vetrine illuminate a festa, ma non era bastato a convincermi. Costava troppo. E Sam, lo aveva tra le mani... rimango come ipnotizzata... inebetita, incredula.

La mattina dopo arriva una telefonata. Il papà di un nostro amico ci ha lasciati improvvisamente. Un uomo di poco più di 50 anni, si sdraia sul divano per riposare e non si sveglia più. Possibile? Possibile.

Vado a vedere l'estratto conto... invece dei soliti soldini ce ne sono il doppio. Mi hanno pagato due stipendi, finalmente ho preso a novembre lo stipendio di novembre. E siccome avrei dovuto prendere quello di ottobre in realtà, c'erano tutti e due. Ottobre e Novembre. Wow. Sembra quasi uno stipendio normale.

Sommo tutto. Velocemente.

Visione +

Notizia +

Morte Improvvisa +

Doppio Stipendio =

__________________

LO COMPRO.

Non me ne importa nulla se per comprarlo ho speso 2/3 del mio stipendio normale. Non mi importa nulla se mi si dice che costa troppo. Non mi importa perché in un anno di lavoro, non ho avuto nemmeno il tempo di farmi un regalo per la mia laurea. Avevo bisogno di sentirmi "soddisfatta" di spendere quel poco che guadagno. Avevo bisogno di vivere il presente e di non pensare sempre a risparmiare per il futuro... che magari, sto futuro, nemmeno ce lo fanno vivere. Sono proprio contenta del regalo che mi sono fatta... certo adesso fa un po' coatto tirarlo fuori dalla tasca... ma forse è anche un po' questo che mi piace.

Così il giorno dopo, al funerale ho stretto tra le mani quell'oggetto inutile. Ho pensato, almeno una soddisfazione me la sono levata. Un pensiero brutto forse, ma necessario. Sono un po' stufa di lavorare e non vivere quasi più. Mi sono sentita viva, in mezzo a tutta quella disperazione. Guadagno poco, pochissimo. Ieri ho scoperto che un mio amico prende al mese esattamente dieci volte quello che prendo io, ma non per questo devo necessariamente rinunciare a tutto. Sto rinunciando a troppe cose, senza che poi ce ne sia bisogno. Da quando lavoro ho sempre messo da parte tutto lo stipendio, campando con gli extra... solo per l'ansia del futuro, di dover costruire qualcosa.

Adesso? SONO VIVA.

elis@

venerdì 5 dicembre 2008

le cose che accadono....

sono davvero tante...

Ce ne sono alcune, però, che inevitabilmente ci lasciano un po' così, fermi, inebetiti dalla casualità, dall'incredulità, dal "possibile"??

E così succede che il mio migliore amico, quello che ha sempre ascoltato le mie lagne, quello che c'è sempre stato... quello che un giorno ho scoperto essere il mio "ammiratore segreto", l'unico innamorato che ha saputo stupirmi, perché lui ha sempre saputo quali fossero i miei fiori preferiti, i miei gusti, le cose che potevano stupirmi. L'unico che ha comprato per me IL LIBRO CHE CERCAVO DA ANNI, lasciandomi a bocca aperta, che ha lasciato la lettera più bella io abbia mai ricevuto nella mia cassetta della posta. L'unico che abbia fatto tutto questo per me, sebbene non corrisposto... bene, un giorno si fidanza. E allora Yuppi!! Io super contenta, lui sparito. Perché lei è gelosa del nostro rapporto. Bene, capito, mi faccio da parte, ma lui sa che ci sono sempre. Si lasciano dopo più di due anni... e lui torna il mio caro vecchio compagno di sventure. Sono contenta... anche se poi penso, possibile sia successo?? Mettere un amicizia in stand-by per due anni?? Sì, è possibile. Adesso ritornano le risate, i racconti buffi, le chiacchiere ed è bellissimo. Wow.

Succede che scrivi un post perché non credi più tanto nell'amicizia. Perché alla fine non si può essere amici solo quando ci serve qualcosa o ci fa comodo...

Poi succede che fai 2+2 e allora il risultato è 1. Strano... ma vero. Se di amico riusciamo a trovarne UNO riteniamoci fortunati. Io a volte lo cerco ancora, anche se credo di sapere da secoli chi è. Ma cercare fa bene al cuore e alla mente e allora cerco, magari solo conferme.

Poi succede che sei arrabbiata perché ti senti un po' trascurata e allora la sera dopo cena il tuo ragazzo ti abbraccia forte e con quell'abbraccio ti senti la donna più felice del mondo...

Succede che hai il lavoro più fico del mondo, ma non riesci ad apprezzarlo perché sei troppo stanca. Allora ti siedi al PC, fai ordine tra le idee, sorridi un po di quello sguardo imbronciato che hai da stamattina, scrivi questo post e... succede che ti passa tutto.

BUONA GIORNATA, buon fine settimana LUUUUUNGO, buon albero di natale e buon presepe a tutti... Un bacio all'amore mio, elis@

mercoledì 3 dicembre 2008

Buondì...

In questo giorno in cui l'inverno si fa sentire... vi invito a visitare il blog a fumetti della mia amichetta Upi.

Come al solito, sensazionale disegnatrice, geniale autrice.

Dovrei aggiornarvi su certe cosette, ma siccome l'esperimento ulula e la mia stanza pullula di occhi indiscreti... a più tardi! Buona giornata!!

lunedì 1 dicembre 2008

Stracchino...

non che sia una novità, ma oggi in particolare mi sento come uno stracchino! Costretta a leggere e riassumere 7 lavori per il capo che non ha tempo (voglia) di leggere. Ho finito adesso di "capire" il settimo lavoro, da stamattina alle 8.30... è decisamente troppo!

...ma vi pare possibile che un responsabile, una persona che dovrebbe occuparsi della ricerca di questo istituto, non si documenti, non legga mai mezzo articolo e campa sui riassunti e le sintesi degli altri?? E allora diventa possibile che non capisce un'acca e inizia supporre, immaginare, fare domande senza aver capito, letto, compreso...

Io non lo sopporto.

sabato 29 novembre 2008

A volte capita...

che non ci siamo più parole. Che finiscano semplicemente.

Io certe volte mi arrabbio, lo so. Ma quando mi arrabbio, magari per una stronzata, è perché quella stronzata è l'ennesima e ha fatto traboccare il barile delle cose sulle quali spesso passo sopra, per non stare a discutere ogni 5 minuti.

Oggi è uno di quei giorni in cui se non esistessi molto probabilmente sarebbe lo stesso. Questa cosa mi fa salire il sangue al cervello (ma perché si dirà così poi??) e, credetemi, non sto nemmeno esagerando. Vorrei tanto capire, ma so che non è possibile.

Me ne vado al lavoro, auguro a tutti una buona serata. La mia s'è un po' rovinata, ma cercheremo di tirarla su con qualche bambino saltellante... Kisses!!

martedì 25 novembre 2008

stanca ma felice

Eccomi qui che arranco in questa giornata iniziata troppo presto per i miei gusti, per le mie scorribande serali sul divano a seguire l'Isola, per vedere se poi avrebbe vinto chi volevo vincesse... Non che ami l'isola, certo ne vorrei una tutta mia, ma la curiosità è donna e questo basta.

Eccomi qui, che dopo l'agguato di ieri ho ricominciato con altri esperimenti. Ho prodotto belle cose e ne sono davvero entusiasta, brava elis@! L'agguato ovviamente era per vedere se nella solitudine romana dovuta all'assenza americana, io avessi davvero prodotto qualcosa... malfidati. Ma alla fine lo sapevo, è bastato solo giocare d'anticipo. Ho vinto io stavolta, anche se so, che con il capo non si vince mai, ho decisamente vinto io:

STUPORE 3 - MALAFEDE 0

E tutti di corsa negli spogliatoi, col sorriso negli occhi e l'orgoglio a 3.000.

Eccomi qui a guardarmi le foto del nostro nipotonzolo "ciondolino", come lo chiama la mamma, che più tondo e bello non ce n'è.

Eccomi qui decisamente stanca... avrei bisogno di un mese in Australia per riprendermi, ma devo dire che non posso fare a meno di assaporare questa sensazione di benessere. Sono serena, soddisfatta di me stessa, sto bene... mi sento amata e sento di amare come non ho mai amato.

Eccomi qui, alla fine non ho nulla, il mio lavoro è precario, non ho una casa, ho qualche soldino da parte, sempre troppo pochi per comprarne una, ma non mi manca niente e vorrei tanto dire al mondo che, nonostante tutto, SONO FELICE.

lunedì 24 novembre 2008

Tutto torna "normale"

purtroppo!

fine della solitudine forzata. E' andato via anche il sole, che sia un segno del destino?

giovedì 20 novembre 2008

Evviva!

Il mio w.e. comincia domani... e io non posso che essere IPER-FELICE!

martedì 18 novembre 2008

ad oggi

Sono qui in istituto ancora nella pace e nella solitudine. Unico neo, le cellule continuano a fare le cretinette e a non rispondere... oggi, quindi, si prospetta una lunga giornata di lavoro! Incrociate le dita per me, che questo giorno possa essere fruttuoso!

Ieri ho comprato i personaggi del presepe all'OVS... una cosa spettacolare! Quindi ieri sera "serata creativa" con il mio Sam: das, stecchini e cartoncino (usciti dal mio scatolone fabbricone) per una capanna troppo bella. Anche quest'anno il mio presepe sarà tutto ed esclusivamente fatto in casa, a tra poco le foto delle mie creazioni...

Amo il Natale anche per questo, ho la scusa per mettere in disordine casa, lasciare in giro tempere, colori, fogli, colla e quant'altro, esprimermi al meglio, creare, pasticciare, pastrocchiare... essere elis@.

venerdì 14 novembre 2008

Premio Dolcezza!

Mi è stato assegnato un premio da Mr. Henri, Premio Dolcezza... grazie mille!! Non ho mai ricevuto un premio, ne sono veramente, ma veramente felice!! Thanks!


Regolamento
- Preleva il premio facendo "copia e incolla" del codice html, che trovi nel link del regolamento, e inseriscilo nel tuo blog.
- Scrivi un post linkando il blog che ti ha consegnato la targa come simbolo di gratitudine.
- Crea un link anche a questa pagina (http://dolce-memole.blogspot.com/2008/11/premio-dolcezza.html) per permettere ai premiati di leggere il regolamento e prelevare il premio.
- Per poter ritirare la targa devi premiare almeno sette blog.
- Se vuoi indica la motivazione per cui consegni la targa ai blog premiati.
- In seguito puoi, in qualunque momento, assegnare il premio ad altri blog.
Ecco qui i Blog a i quali io assegno il premio:
- @ Viltrio, perchè è il mio amico Charlie Brown,
- @ Alessandro, perchè alla fine è il fratellone che non ho mai avuto,
- @ UPI, perchè basta vedere questo blog...
- @ The dusty lens, perchè è stato l'unico bloggher a farmi un regalo!
- @ Silvia-Seastar, perchè le voglio bene
- @ Disegno Fuliggine, perchè senza di lui non inizia la giornata!
- @ Kiara, perchè è la mia amichetta dolciacchiosa che mi manca un sacco!
- @ , perchè un premio le porti fortuna in australia!
Buona serata a tutti!
elis@

elis@, le donne e il SUV

Come tutte le mattine, anche oggi ho infilato il casco, i guanti e con il bauletto pieno di cosette da sistemare sono venuta qui al lavoro. Come tutte le mattine la scena è stata pressappoco questa:
Il traffico c'è. Roma in quanto tale ha talmente tanti abitanti che eliminarne il traffico credo sia un'utopia. Tutte le macchine in una fila semi ordinata, i motorini in una doppia fila semi ordinata al loro fianco, gli autobus pieni di studentelli schiamazzanti, le signore anziane alle fermate dei bus e i MOSTRI.
Ad intervalli regolari in quello che può sembrare un macello-ordinato ecco apparire i SUV. Stanno aumentando, ma anche loro come tutto il resto, sono un stereotipati:
Donna Barbie alla guida, finestrini oscurati e un insolito modo di intralciare il traffico... ma andiamo in ordine:

- per donna Barbie possiamo definire la classica donna da SUV (e fino a qui non ho detto nulla), cioè, capello parruccato che se si girano sembrano avere il casco tanto sono perfettamente laccate e tinte, trucco stile Moira (quella del circo), panterata all'ennesima potenza, che se non ha finito il restauro lo sta ultimando con l'aiuto dello specchio del SUV che a volte è più grande di quello di casa mia. Super-tacco a spillo, o stivale nero "a coscia", sguardo vuoto, quasi a confermare che quella cosa tonda chiamata testa è utile solo a sostenere il casco e, Signore e Signori, la totale incapacità di gestire quel coso a 4 ruote che hanno sotto le chiappe, quasi fosse lui a decidere dove andare... una mezza specie di KIT di Supercar;

- i finestrini oscurati fanno figo... ma alla fine le rendono ancora più incapaci di fare qualsiasi tipo di manovra secondo me;

-L'insolito modo di intralciare il traffico è pressoché questo: si mettono in mezzo, con il loro ape cross, che occupa poco, tipo tutte e due le carreggiate e ti guardano con aria scocciata, quasi fossi tu l'insensibile che non può aspettare il loro passaggio e a quel punto aspettano, che come a Mosè si aprano le acque. Altra cosa che riescono a fare splendidamente è cambiare direzione senza usare la freccia. Ma poi se ci pensiamo bene, le frecce le usano solo gli indiani, quindi, poverine, loro che le usano a fare visto che invece di una macchina hanno un autotreno?? Poi arriva il momento del parcheggio, perché loro il SUV lo usano per portare a scuola i loro figli super-griffati (che se uscivano a piedi ci impiegavano la quarta parte del tempo), quindi arrivano nelle vicinanza della scuola, TAC, quattro frecce (quelle le usano), aprono lo sportello, scendono e chi sta dietro si attacca, nonostante gli insulti... perché la donna Barbie è anche sorda.

Non sono contro le donne Barbie, ma credetemi... se ne conoscete una o peggio ancora ne avete sposata una e le avete anche comprato il SUV per farla divertire... mi dispiace sentitamente per voi.
Buona giornata!! elis@

giovedì 13 novembre 2008

relax, take it easy

Eh, eh, eh...

Ieri sera tra il fai questo, ricordati quello, aspetta quell'altro, chiama Tizio e rispondi a Caio mi ero un pochino inalberata, nonché stressata, non che li avrei mandati affancxxo tutti quanti con il primo espresso delle 19.00.

Poi sono andata a casuccia, mi sono rilassata davanti a "Chiedimi se sono felice" con il mio Sam e mi sono detta:

"A elì, una e trina ancora non te c'hanno fatto, quindi dove arrivi metti il punto!" [alla fine era facile arrivare a pensare questo, ma mi ci vuole sempre un a staccarmi da quella rottura di "senso del dovere", non riesco proprio a glissare su ste cose...]

E così stamattina eccomi qui. Una (e non trina), mi sono organizzata il mio lavoro, l'esperimento è già partito, gli studentelli stanno già lavorando... senza stress, senza orario, senza soprattutto "agguato-man" che mi sbuca dietro la porta. Devo dire, che alla fine questa semi-libertà, mi piace. E nemmeno poco!

Buona giornata a tutti! elis@

mercoledì 12 novembre 2008

ma la libertà puzza così??

Il titolo del post è quello che è... e adesso vi spiego il perchè.

Domani è prevista la partenza di quasi tutto l'Istituto (rimarremo io, le segretarie, il tecnico e il tipo delle pulizie), chiunque avrebbe gioito. E invece ho talmente tante cose da fare questa settimana, che, in proporzione, credo lavorerò più degli altri giorni... se questo è il profumo della libertà, non mi piace affatto!

elis@

martedì 11 novembre 2008

a volte mi chiedo

se sia veramente possibile...

E' una cosa che mi gira per la testa da qualche giorno. Diciamo che è solo il ripetersi di un pensiero, che da un paio d'anni mi ronza per la testa.

« Di tutti quei beni che la saggezza procura per la completa felicità della vita, il più grande di tutti è l’acquisto dell’amicizia » [Epicuro]

E fino a qui posso pure essere d'accordo. Sono una persona un pò "indaffarata", la mia giornata inizia lavorativamente parlando alle 8.00 di mattina e fino alle 20.00 sono in giro. Cerco sempre con un messaggino, una mail una telefonata di essere vicina alle persone importanti nella mia vita. Ultimamente una cosa mi sta balzando agli occhi. Il senso unico di quei messaggini, di quelle mail e di quelle telefonate. Penso sempre che anche gli altri, come me, possono avere giornate piene... ma alla fine per rispondere a un messaggino, servono 30 secondi. Sono un pochino stanca, diciamo anche un pochino irritata dal fatto che mi proclami tua amica e poi trovo le tue foto sul web con altri, quando con me non hai mai tempo.

Non è che io TI SONO AMICA, SOLO QUANDO TI SERVO? E vi giuro, questo pensiero mi sta logorando... ma non voglio si impadronisca di me. Sto cercando di mantenere quell'opinione idilliaca che avevo su certe persone... anche se... sta diventando sempre più difficile. E quando persone "ritrovate" dopo tanto tempo non passano la settimana, che ti contattano, ti chiamano, ti messaggiano allora pensi:

"ma non è che io ho sbagliato tutto nella vita?"

Buona giornata! elis@

lunedì 10 novembre 2008

ira funesta

La frase di rito è:
"Ma che c'hai er ciclo?? Nun te se di gnente!!"

Ecco. Non sempre se uno si inalbera, ha il ciclo. Non ha caso il genere maschile, si irrita (vogliamo parlare del traffico??) e non mi sembra abbia una scadenza mensile che lo "infastidisca", diciamo così. E' vero, in quel periodo le donne sono insopportabili, irascibili, piuttosto sensibili a qualsiasi stimolo, sarebbe meglio cancellarle dalla faccia della terra... ma non per questo, se mi arrabbio devo avere il ciclo!

Mi arrabbio. Lo so. Non c'è bisogno me lo sottolineiate ogni volta. Ma siccome quando mi arrabbio è perchè ci sono delle cose che giù proprio non mi ci vanno, allora cercate di capire quello che sto dicendo, invece di arrivare subito a conclusioni.
elis@

P.S. Nel momento in cui è stato scritto questo post, elis@ stava cercando di contare, per evitare, alla persona che in quel momento si trovava nella sua stanza, di finire scaraventata giù dal 3° piano. [...mi avrebbero sicuramente dato un'attenuante: Ira da scasso continuato di coxxioni, senza autorizzazione]

venerdì 7 novembre 2008

freeeeee

Eccoci qui... questa settimana sta finendo. Non ho lavorato moltissimo, la tendinite mi limita molti movimenti e il micromanipolatore è una tortura. La prossima settimana partirà praticamente tutto l'istituto per l'america... avrò il laboratorio tutto per me. E allora, libero sfogo alla creatività!

Buon w.e. elis@

mercoledì 5 novembre 2008

I have a dream...

Gli Americani ci insegnano, che le cose possono cambiare. Buona Giornata, elis@

lunedì 3 novembre 2008

non sono convincente 2/2

1/2

In qualsiasi modo io gli dica le cose, lui non mi capisce. Si mette a cavillare su qualsiasi parola, virgola o respiro che faccio... poi arriva qualcuno con più esperienza di me, gli fa vedere gli stessi grafici, gli mostra gli stessi articoli e lui capisce.

Miracolo??

No, semplicemente pregiudizio.

2/2

IO non andrò alla scuola di Elettrofisiologia per il Dottorato in Biofisica. Sempre perchè non so essere convincente... e qui lasciamo perdere, che forse è meglio.

mercoledì 29 ottobre 2008

a caldo

...non posso che realizzare, che io nella vita, voglio essere questo
[un uomo, la scienza ed una lavagna]

(non vorrei essere lui nello specifico, ovvio, ma a me piace insegnare e ogni volta che finisce una lezione ho questa sensazione... passare ad altri le mie conoscenze, renderle accessibili. Far scoprire a chi ho di fronte che quello che amo è qualcosa di meravigliosamente affascinante, questo è quello che voglio.)

martedì 28 ottobre 2008

Experiment free

...e oggi tocca a me! Ho un mare di dati, da poterci affogare. Forse a dicembre si tira fuori un articolo. E quindi oggi pausa di "riflessione sperimentale", che dobbiamo cercare di argomentare al meglio i dati, altrimenti il Capo ci boicotta. E quindi: cerca, cerca, cerca e collega, studia e incolla e spera che la presentazione dei dati sia convincente.

Non perchè il dato non ci sia, ma perchè... bah. Perchè anche se il dato c'è, con tanto di numeri e statistica a sostegno, c'è sempre qualcosa che non convince. In compenso questo ci da stimoli nuovi per trovare il "dato inconfutabile", che poi non è nemmeno male come cosa.

Vi capita mai di trovarvi in un posto e disapprovare tutto quello che in quel posto si è soliti fare??

E' un pò quello che capita a me qui. Io odio azzerbinarmi, odio chi si stracchina sul pavimento quando c'è il capo. Se io ho ragione, sempre nei limiti dell'educazione e del rispetto altrui, io voglio dire la mia [e la dico... con stupore e sorpresa del capo]; non ci sto a farmi trattare da cretina solo perchè lui s'è svegliato male o non mi ascolta mentre parlo e allora spara sentenze a vanvera. Io non ci sto e non ci voglio stare.

Ma purtoppo io sono un pò sola in questo... e allora mi tocca trovare la scorciatoia per far passare il dato che c'è e si vede, ma che se viene da me (ultima arrivata) è un pò in dubbio. Ora cerco, studio, creo, convinco e poi vi faccio sapere.

Yea! elis@

lunedì 27 ottobre 2008

...ricordi, belli, bellissimi

...al lavoro dopo un fine settimana che di sorprese ne ha fatte davvero tante.

LA FESTA DI LAUREA DI VILTRIO: un modo come un altro per dire: Ragazzi miei quanto mi mancate! Chiara, Alessandro, Davide, ma soprattutto Viltrio! Un mare di tempo, una vita, quella di adesso, che non mi rendevo conto di quanto fosse cambiata rispetto ad un anno fa. Tutte quei visi, che tempo fa erano la mia quotidianità, riscoprirli identici, ma con mille progetti nuovi dietro. Grazie Viltrio, senza saperlo, la festa l'hai organizzata anche un po' per me! E poi c'era anche Sam, come collegare la mia vita di sempre, alla mia vita di adesso... è stato bello. E poi, nonostante il pc ed il telefono, quanto mi manca Chiara... quando usciamo e rifacciamo l'una a chiacchierare??

**************

PER VILTRIO:

...33 trentini andarono a Trento,

tutti e 33 trotterellando!

(quindi visto che si trotterella, tutto sommato dovrebbe essere divertente lassù, no?? In bocca al Lupo!)

**************

SAM: un w.e. in cui tutto quello che posso dire su noi due è: "Incredibile. Credo che a volte tu riesca a leggermi nei pensieri. Sta capitando così spesso, che a volte credo che con te, non ci sia più bisogno di parole. Basta uno sguardo..."

Un buon inizio settimana a tutti!

giovedì 23 ottobre 2008

Uff!! Che corse!!

Eccola finalmente... sono tre giorni che cerco di fermarmi un secondino per scrivere un , ma tra curricula da spedire per una fantomatica Scuola di Biofisica, il concorso per il Dottorato, gli esperimenti che non se fermano mai, quando ho quei famosi cinque minutini, crollo dal sonno...

Oggi ho deciso che me la prendo un pochino con calma, quindi mentre aspetto che i tempi dell'esperimento maturino (passatemela), ho riscritto per l'ennesima volta la letterina di presentazione per questa scuola ed è rimasto giusto giusto il tempo di aggiornare questo blog, ultimamente un po' abbandonato...

PRIMA COSA: grazie mille, miei assidui lettori, stamattina sono stata davvero felice. DisegnoFuliggine, hai visto qui il tuo banner?? Devo ancora migliorare il template del blog, per renderlo più visibile, ma ultimamente il linguaggio HTML è l'ultimo dei miei pensieri!!

SECONDA COSA: non ricordo se l'avevo già scritto, ma... sono ufficialmente dottoranda in Biofisica con borsa, che da gennaio sarà anche una borsa un pochinino più piena, quindi non ci lamentiamo e siamo felici della nostro piccolo isolotto conquistato. [In questo mondo bisogna giocarsela come una partita a Risiko, per adesso abbiamo il nostro isolotto, che cercheremo di espandere... piano piano, per adesso accumuliamo armi e armamenti]

TERZA COSA: la mia vita va avanti sempre di corsa, quindi ho deciso di iscrivermi ad un'iniziativa alla quale invito tutti voi a partecipare. "Salva il tuo tempo e goditene un ogni tanto". Quest'iniziativa partorita dalla mia mente esaurita, vuole che ogni 15/20 giorni io debba imporre a me stessa il blocco di ogni attività "imposta" e debba godermi un po' del mio tempo nel modo che meglio credo: disegnare, ascoltare musica, leggere... RIPOSARE. Da questa iniziativa è partorito il fine-settimana appena trascorso, in cui con Sam non abbiamo fatto altro che goderci la bassa toscana, il nostro nipotonzolo e gironzolato per la macchia a cercare castagne!

Un saluto a tutti tutti, anche a quelli che non mi scrivono mai...

elis@

martedì 21 ottobre 2008

Veloce Veloce...

Un saluto veloce ai miei assidui lettori (che so che ci sono, visto che il mio contatore sale un pochino ogni tanto!), appena ho 5 minuti vi racconto come è andato il concorso e il fine settimana appena trascorso (una meraviglia!). Metterò qui anche il banner anti-feisbuk consigliatomi da DisegnoFuliggine, ma per adesso ho solo 5 minutini per chiudere tutto e scappare a fare ginnastica posturale coi vecchietti!

Kisses, elis@

PS. Cari lettori, perchè non mi scrivete ogni tanto? Io lo so che ci siete!!! ...ma che ci troverete mai in quello che scrivo?? :)

giovedì 16 ottobre 2008

E' oggi...

Gentile Dottoressa,

con riferimento alla Sua domanda di partecipazione al concorso per l'ammissione al Corso di Dottorato di Ricerca in Biofisica, le notifichiamo che gli esami di ammissione avranno inizio, con la prova scritta, alle ore 15.00 del giorno 16 ottobre 2008, presso...

La informiamo che la Commissione Giudicatrice procederà all'esame degli elaborati al termine della prova scritta e, subito dopo, i candidati riceveranno personalmente comunicazione dell'esito della prova sostenuta.

Coloro i quali, a giudizio dellla Commissione, saranno ammessi al colloquio, dovranno sostenerlo nello stesso giorno o, in rapporto al loro numero, in quello successivo.

martedì 14 ottobre 2008

Feisbuc

Ebbene sì, l'ho fatto. Mi sono iscritta a feisbuc da 10 giorni e stamattina ho deciso di togliermi da quel mare di gente, che sinceramente mi fa venire un di orticaria.

Persone che mi abitano a 100 metri da casa, che non vedo da milioni di anni, ritornano amici su feisbuc... e allora ci facciamo prendere dall'entusiasmo dell'incontro (bastava fare una passeggiata di più o meno 3 minuti...) e ci mandiamo messaggi... ma poi l'entusiamo dura più o meno il tempo di quei 3 messaggi di fila e... stop.

Persone che mi stanno un po' sulle scatole, che non so nemmeno io perchè ho accettato come amici, delle quali sono obbligata a sapere che cosa fanno tutto il giorno. Orticaria allo stato puro.

Non nego che ci sono anche le persone alle quali sono veramente legata, ma alla fine non ci serve feisbuc per scambiarci 2 parole!! Basta uno squillo di telefono e ci si da "una punta a 'na certa!". Insomma, non ci piace (a me e a elisa) proprio!

Non mi piace l'ipocrisia di certi atteggiamenti, ma che mi segnali a fare come tuo amico, se poi se mi incontri per strada mi saluti a mezza bocca o, meglio ancora, nemmeno mi saluti?? Non nego che la curiosità di farmi un po' gli affari degli altri a preso anche la mia mano, ma poi alla fine, chissenefrega se sei fidanzato, se ti sposi, se oggi ti sei svegliato tardi o meglio non hai dormito... ma chi te lo ha chiesto??

A me feisbuc non piace e se penso a quel cretino che lo ha inventato... oddio quanti soldi ha fatto!

Ah, e poi vogliamo parlare di quelli che si spacciano per amici, che poi sono amici, degli amici dei tuoi amici, che nemmeno li conosci, ma hanno visto la tua foto e allora si spacciano per conoscenti, manco avessi l'alzaimer e non mi ricordo i nomi di chi conosco veramente. Ma magari con qualcuno ci riescono, bo.

Fatto sta che io oggi dopo 10 giorni, all'80° contatto, ho chiuso il mio account. Chi conta veramente, sa dove trovarmi... altro che feisbuc!

Baci a tutti, elis@ (tornata a scrivere dopo 10 giorni di delirio)

giovedì 9 ottobre 2008

Pappa&Ciccia

Na cosa veramente noi due se la potemo dì

Io so' l'omo fatto apposta pe' te...

Sta cosa veramente noi due se la potemo dì

Sei la donna fatta apposta pe' me.

Stamo proprio bene io e te! Come la pasta cor pomodoro.

Stamo proprio bene io e te! Come 'n diamante incastonato dentro a l'oro.

Stamo proprio bene io e te! Come er vento e l'aquilone.

Stamo proprio bene io te! Come la vite che s'avvita ner bullone.

Noi famo pappa e ciccia culo e camicia. Perchè io so' er più gaggio e tu sei la più sghicia!!

Stamo proprio bene io e te! Bene da paura

Stamo proprio bene io e te! Fatti su misura

Stamo proprio bene io te! Come l'edera sur muro...

Stamo proprio bene io e te! Me lo dici sempre pure te per questo io ne sò sicuro!

Stamo proprio bene io e te! Come Pinocchio co' la fata!!

Stamo proprio bene io e te! E 'namo daje famo la sarciccia e la patata!

Nun te 'ndecide che dovemo sta insieme E de na dinastia dovemo gettà er seme.

Sarò il tuo re sarai la mia regina Ogni momento che passa noi due se vorremo piu' bene prima... perchè... Stamo proprio bene io e te! Fatti uno pe l'artro Stamo proprio bene io e te!

Una canzone che più che altro è un inno a quanto sto bene con te... Smack! elis@

mercoledì 1 ottobre 2008

ed è subito sera

« Non riesco a tener dietro a questo mondo

ed è subito sera

per quanto corra non riesco a raggiungerlo » [Salvatore Quasimodo]

Tra le mille ripetioni, le lezioni di latino, matematica e fisica, oggi ho riletto queste tre righe, niente di più simile alla mia vita. Stasera mi ritrovo che sono le 22.00 con un mare di sensazioni che non riesco ad digerirecome dovrei, un esame di dottorato tra ormai 14 giorni, un pò di "coccolite acuta" incolmabile dall'assenza pizzereccia di Sam e la consapevolezza disarmante che la stanchezza sta per avere il sopravvento... e che anche oggi "è subito sera".

Buonanotte!! elis@

STOP!

A volte c'è bisogno di fermarsi e riflettere un . Gli esperimenti serrati iniziati lunedì scorso mi hanno fatto arrivare a ieri con l'immenso bisogno di fermarmi e respirare un po'... spesso ho paura di entrare in quel circolo vizioso e automatico, che da cadenza al ritmo e ci impedisce di mettere del proprio in quello che si fa... e quindi oggi pausa!

Ho bisogno di riflettere un po' su tutto, su quello che sto facendo, su quello che voglio fare, non solamente nel lavoro. Dovrei studiare per l'esame che ho tra 15 giorni, dovrei fare un punto circa i dati che ho acquisito in questi giorni, dovrei capire se sia giusto o meno riempire la mia vita fino all'esplosione e poi non avere più l'entusiasmo di fare nulla. Le risposte ce le ho già, so già quello che devo fare... mi serve solo un po' di tempo, per riflettere e finalmente RIPOSARE...

BUONA GIRONATA A TUTTI e un bacino all'amore mio,

elis@

lunedì 29 settembre 2008

...ne è iniziata un'altra!

Questa volta è proprio vero: alcuni fine-settimana massacrano di più di una settimana di lavoro. Sono rientrata stamattina in laboratorio, con l'unica gioia di riuscire ancora a respirare. Sono di uno stanco allucinante... mai più un fine settimana fuori casa così. Senza contare il diesel che mi sono bevuta per svuotare il motorino, il buco di cuore che mi sono fatta per spingere la macchina "morta" fuori dal cancello e le visite che durano una giornata intera...
Sono un po' arrabbiata oggi, un po' anche con me stessa. Vabbè, mettiamola così, è solo il lunedì che mi mette di cattivo umore...
elis@

venerdì 26 settembre 2008

Venerdì

Eccolo finalmente! Questa settimana piena di soddisfazioni e stancante a livelli mai sostenuti, è finamente arrivata al termine. Sono stanca, ma contenta. Ieri è arrivata la raccomandata per il concorso per il dottorato... il 16 ottobre alle 15.00 ci sarà la prova scritta.

Oggi inizio a studiare... Un buon w.e. a tutti tutti, un bacio grande all'amore mio!

elis@

giovedì 25 settembre 2008

il dato ORIGINALE

Ieri 24 settembre 2008, elisa ha trovato il suo primo dato originale... quello tutto mio, che nessuno ha visto. Sono strafelice... oggi proviamo (pluralia majestatis) a ripetere la prova per aumentare l'enne... Ebbrava elisa!

UN IN BOCCA AL LUPO mega-galattico a Vittorio che oggi si LAUREA!! Daje!!!

martedì 23 settembre 2008

auguri fuligginosi

Lascio anche qui gli auguri a Disegno Fuliggine per il suo primo anno... BUON COMPLEANNO!

In questa sera in cui il mio Sam è ai fornelli per preparare una cena per noi due, non posso che assaporare la bellezza di un posto tutto nostro, in cui vivere e crescere insieme... io al pc, lui ai fornelli. Ogni tanto almeno. Buona serata, un bacio al mio amore bello,

elis@

sabato 20 settembre 2008

Constatazioni


Ho sempre sognato di fare quello che sto facendo.

Ho sempre detto che avrei più di ogni altra cosa desiderato finalizzare il mio studio per fare quello che sto facendo.

Ho sempre pensato che sarebbe stato difficile da realizzare.

Ho sempre creduto che, nonostante i desideri, avrei dovuto adeguarmi senza pensare a quello che mi sarebbe piaciuto fare.

...e quindi adesso non svegliatemi per favore.

olè

Un secolo che non scrivo... ho avuto molto da fare in questa settimana. Finalmente un progetto tutto tutto tutto mio da portare avanti (adesso quasi quasi rimango 10 ore al lavoro e nemmeno me ne rendo conto, tante sono le cose da fare!), una postazione nuova, ma solo nella mobilia. La stanza è sempre lo stesso porto di mare.

Sono contenta, mi sento bene. Non so se ci sia anche lo zampino della dieta che mi fa sentire... meglio. Mi sento capita e amata e per questo mi sento fortunata. Ho tante cose da voler realizzare, ma non ho fretta. Sono felice.

Oggi un'altra festa di marmocchietti. C'è Sara con me, evviva!

lunedì 15 settembre 2008

attesa

Seduta alla mia scrivania sto aspettando. Oggi si decideranno le fasi del mio nuovo progetto (forse saranno due). E poi, forse, finalmente, mi cambieranno postazione...

Aspettiamo... staremo a vedere un po' cosa succede...

giovedì 11 settembre 2008

Che Banca

Per la seconda volta in questo mese, sono tornata in banca per avere il mio misero, ma quantomai importante stipendiuccio... a causa della fusione della Banca di Roma con l'Unicredit, tutti gli impiegati sono così ridotti.

- sguardo perso a guardare un pc che sembra non abbiano mai visto

- passaggi del mause a rilento perchè devono leggere ogni singola riga di comando del programma che vanno ad utilizzare

- una monntagna di fogli di appunti sparsi un pò ovunque

- manuale di istruzioni davanti

Bene, nonostante tutto l'armamentario in 3 non sono riusciti a trovare il mio stipendio. Mi volevano pagare 5.000 euro di stipendio perchè i dementi avevano sommato gli importi già presi nei mesi scorsi. A questo punto sono andata in amministrazione. Con una telefonata hanno rintracciato l'impiegato che SA PAGARE GLI STIPENDI. Ora devo tornare tra poco e chiedere del tizio. POSSIBILE UNA COSA DEL GENERE? Possibile che non si siano fatti corsi di aggiornamento per questi impiegati o piuttosto, come il solito impiegato di banca oltre 2+2 non sa fare e adesso si trova in difficoltà perchè il pulsante da premere è blu invece che rosso??

Io non ho parole. Il bello è che di 5 sportelli ne erano aperti 2, gli altri gironzolavano per la banca e la fila di poveri malcapitati come me era interminabile. Se solo pensate che io sono rimasta allo sportello 40 minuti senza aver risolto niente... bah.

domenica 7 settembre 2008

Bumba

Eccomi di ritorno... in un pomeriggio in cui la pressione è sotto i piedi [causa dieta e caldo asfissiante], la voglia di scrivere non mi abbandona mai.

Come prima cosa volevo ringraziare per la bellissima cartolina quadrata di Londra... grazie per aver contribuito alla mia collezione con una cartolonza davvero singolare! GRAZIE!!

Secondo. Volevo ringraziare il mio amico di e-mail per essere sempre presente. Ti voglio un sacco bene! Il blog va bene, ma alla fine è più una valvola di sfogo, le nostre mail mi danno la possibilità di "parlare" di me... grazie.

Terzo: possibile che nel 2008 ancora insegniamo ai bambini a non chiamare le cose con il loro nome??? Bumba, Baubau, Miaomiao, tètè... ma sono essere umani, mica Merli Indiani!! Questa cosa proprio non riesco a tollerarla... voglio poi capire cosa gli viene detto poi, "No amore, la Bumba si chiama Acqua, nel mondo in cui vivi, è solo la tua mamma che è demente!". Ma vabbè.

Quarto ed ultimo: ho cercato invano di contattare una persona molto importante. Sono due mesi (forse anche qualcosa di più) che cerco invano di parlarle, passare un pomeriggio insieme. Ci sono sempre impegni più importanti della sottoscritta. Forse sono retrocessa in serie B... ma allora, quale campionato stavamo giocando??

Un bacio a tutti, buona serata e buon inizio settimana!

elis@

giovedì 4 settembre 2008

Tadaan!

Tra le tante cose da dire, ce n'è una che continua a girarmi per la testa. Ieri, dopo lo sgusciare del capo diverse volte di fronte a una mia richiesta di chiarimento, sono entrata nel suo ufficio a tradimento. Dopo una breve chiacchierata in piena franchezza, l'ammissione di avere in parte contribuito alla mia situazione qui, al fatto che ancora un mio progetto non è stato definito a causa dei continui impegni, delle mille cose da fare.

Bene. Forse a breve avrò un mio obiettivo da raggiungere. E' decisamente brutto lavorare senza un obiettivo, senza avere qualcosa da dover conquistare. Dover sempre dipendere dagli altri, dal fatto che la notte prima magari hanno dormito col cxxo scoperto.

Sono un pochino più serena adesso. Forse perché alla fine non mollo mai e nemmeno stavolta mi sarei arresa; a costo di stare qui altri 3 mesi a sbattergli la realtà dei fatti sotto il muso. Sono contenta.

-----------------------------

Oggi nuova giornata di affiancamento; nel frattempo mi sono messa sotto a studiare per il dottorato. Il "Take It Easy" continua a funzionare e siamo al giorno n° 4. Bene.

elis@

martedì 2 settembre 2008

pronti si parte!

Seduta alla mia postazione, ho già preparato tutto il necessario per l'esperimento, ma in tutta calma. Devo assolutamente imparare a controllare i nervi e a prendermi i miei spazi e il mio tempo. Altrimenti io qui muoio in meno di un mese. Lo stress dall'alto c'è. Sempre. Inesorabile sa sbucare anche da sotto la scrivania, ma basta saper amministrarlo.

Si, va bene.

Arrivo subito.

Ok.

E poi faccio come mi pare. Perché alla fine qui tutti fanno così, solo io mi sono dannata per stare dietro alla mille pretese di tutti. Adesso conto solo io. Poco stress, che se voglio realizzare quello che mi sono prefissata dovrò mantenere questo lavoro, i bambini e le ripetizioni. Quindi ci vuole molta calma e sangue freddo! Ieri come primo giorno di tour de force è andata molto bene. Questo perché sono riuscita a mantenere la calma, ad avere i miei tempi a non farmi stressare nonostante i mille tentativi di sabotaggio. Quindi, calma, sangue freddo ed EVVIVA ME! Brava elisa, così mi piaci [...anche se siamo solo al giorno n° 2].

Staremo a vedere. Io, intanto, faccio il tifo per elisa.

domenica 31 agosto 2008

wuxi

La mossa "wuxi" del dito mignolo è solo una delle cose per cui, una volta usciti dal cinema abbiamo continuato a ridere. Un cartone animato con la C maiuscola, simpatico, divertente e anche educativo. Perchè alla fine "basta crederci e credere in se stessi". Una bella serata quella di ieri, una bella giornata quella di oggi. Domani si torna al lavoro con la promessa di andare un più spesso al cinema, di frequentare un corso di balli di coppia (o forse è più divertente a casa con quello che abbiamo scaricato, vedremo) e... vabbè, buonanotte!
elis@

sabato 30 agosto 2008

rassegnatamente

Mi avvio a questo ultimo w.e. di pace. Sto aspettando Samuele che come sempre non smentirà i suoi mega ritardi, per un sabato tutto nostro in cui in programma per ora c'è solo Kung Fu Panda stasera al cinema. Rassegnata al fatto che lunedì si riparte sul serio senza poter fuggire dal lavoro, mi viene da riflettere su una cosa.

Possibile che io vada al cinema solo ed esclusivamente per vedere cartoni animato o film fantastici?? Effettivamente sono una bimba troppo cresciuta. I MUST degli ultimi anni sono stati Harry Potter (il mio maghetto adorato, preferito e amato), Narnia, Il Signore degli Anelli e tutti i cartoni che riuscite a ricordare. Unica parentesi "Saturno Contro"... parentesi che sinceramente era molto meglio non aprire, non mi aspettavo certo il film che ho visto (BLEAH!!)!

Effettivamente anche tra i miei libri c'è molto fantastico. Boh. Decisamente bimba troppo cresciuta; non posso evitare di pensare al libro che sto leggendo, il primo della saga delle Cronache del Mondo Emerso. Molto bello. E non il solito tentativo di clonare il grande Tolkien. Molto bello credo renda l'idea. Certo non leggo solo questo... ma diciamo che tra questo genere e lo smielato "romanzo d'amore" vince mille volte il fantastico. Anche perchè non ho mai letto nulla che abbia anche lontanamente a che fare con qualcosa di troppo smielatamente appiccicoso. Non mi piace, non mi appassiona, non mi fa sognare. Parla una che se sta leggendo di una battaglia o di una scena un pò concitata, basta un cricchiolio per farla saltare o che ha pianto nel leggere della scena della Morte di Gandalf o del più recente Silente.

Sono un pochino strana... ma non tanto da non rendermi conto del ritardo del mio ragazzo. Ho cercato di dargli del tempo scrivendo qui, ma diciamo che...

vi saluto e vado a cercare il cellulare... SAMUELEEEE!!

giovedì 28 agosto 2008

fai pace... col cervello!

Sono due giorni che sto a casa e non faccio che pensare che da lunedì si ritorna prepotentemente al lavoro... che palline. Non riesco a non pensarci, forse perché questa cosa mi angoscia un pochino. Unica cosa che mi ripeto è: non puoi prendertela così, è un lavoro come un altro. Vai, attacchi, finisci e ricomincia la tua vita (sembra facile!).

Proprio per questo in questi giorni ho ricominciato la cosa più bella e stimolante che fino ad oggi io abbia mai fatto. Le ripetizioni. Il lavoro mi ha tolto tutto il tempo [ed ahimè il denaro] che dedicavo ai miei pargoletti... in questo mese (quasi) di ferie ho approfittato per recuperare i pargoli che aspettavo un po' del mio tempo libero da colonizzare. Ho deciso che dedicherò un'ora la giorno, anche se in tarda serata, ai miei mostriciattoli. Le lezioni di matematica e fisica mi fanno sentire importante, mi rilassano e danno quel tocco di "mi sento utile e sto facendo quello che mi piace" alle mie giornate. Appena ci si può ri-iscrivere nelle graduatorie per le supplenze alle scuole, lo faccio di corsa. Non c'è cosa più bella che passare ad altri conoscenze fatte proprie nel corso di anni... mi piace, mi riesce semplice, mi fa sentire utile. Spiegare agli altri cose difficile nella maniera più semplice credo sia la cosa che mi riesce meglio... questo è anche quello che dicono i miei mostrilli e in questi 8 anni ne ho visti di tutti i tipi e colori credetemi!

Mentre scrivevo questo post m'è venuta voglia di riorganizzare la mia agenda... ho bisogno di spazio da colonizzare! Un bacio a tutti (quello più coccoloso al mio Sam), elis@

martedì 26 agosto 2008

...con la testa tra le nuvole!

video

[Maccarese, bivio per Focene]

Non so da quanto tempo aspettavamo questo momento. Nonostante i mezzi tecnici non rendano bene l'idea, è stata una serata fantastica! L'aereo sopra le nostre teste, di dimensioni impressionanti. Un bolide ogni 2 minuti, un rumore che ne copre ogni altro, le luci che si avvicinano e sopra la testa delineano la figura del mostro del cielo... bello bello bello bello!

Ci voleva proprio una serata tutta nostra, fatta di risate, battute sceme (che ci vengono taaanto bene) e di bacini freddolosi! Questa fine di agosto solitaria mi piace tantissimo, stasera rientrano tutti e casa sarà di nuovo quella baraonda che è sempre stata. Tutto torna alla normalità, ma ieri sera è bastata per sognare una vita MIA. Uno spazio mio, tempi miei... che purtroppo ancora non possiamo avere, ma... stiamo lavorando per tutto questo "come tante formichine su questa terra, con il solo obiettivo di una vita tranquilla".

Ti amo Sam, elis@

lunedì 25 agosto 2008

...arrugginita!

Disintossicata dal pc, da internet, dalla posta elettronica, eccomi qui a stupirmi delle tante mail (più che altro pubblicità dei migliaia di siti ai quali giornalmente mi sono iscritta, alla ricerca di un lavoro) che ho trovato nella mia posta! Felice di aver trovato qualche nuova cartolina, di averne spedite alcune a coloro che mi avevano lasciato il loro recapito... si riparte! Oggi sono stata in istituto, il deserto dei laboratori mi ha stupita un'altra volta. Ho consegnato "a mano" la mia domanda all'ufficio dottorati; ho finalmente chiuso questa prima pratica. Mi hanno consigliato di riposarmi qualche altro giorno, che tanto questa settimana non c'è nessuno e la prossima inizieranno a farmi sudare le famose 7 camicie. Va bene così allora, nel silenzio della mia casa, mi godo il fruscio sonnacchioso del ventilatore, il ticchettare dei tasti della mia tastiera, il silenzio di una casa per una volta tutta mia...

Sono proprio contenta. Ci siamo solo io e Giovanna (la mia cricetina pallottina) e tanta voglia di coccolarmi un pochino! Un buon ritorno a tutti dalle ferie e un buon inizio di sudata a tutti!

Un bacino al cucciolo Giovanni che con i suoi sei-chili-e-mezzo e meno di due mesi ha stroncato le braccia alla zietta, che se l'è coccolato tutto ieri pomeriggio! Alla faccia del pupo... praticamente un salsicciotto ripieno!

elis@

mercoledì 13 agosto 2008

Ciaoooo

Buon ferragosto a tutti e buone vacanze!!

Ci rileggiamo il 25 agosto,

elis@

martedì 12 agosto 2008

ridere fa bene al cuore

Serata tranquilla. Seduti intorno al tavolo a ridere, ricordare... quella ridarella, che, alimentata da pensieri buffi, non smette mai di far male alla pancia. Una di quelle serate, in cui rientri in camera e senti che tutto il corpo ha riso con te, ti senti bene, rilassato...

Stasera è proprio una di quelle sere. Sto bene... sento che non potrei chiedre altro dalla vita. Che poi alla fine, nonostante tante lagnette che faccio, non posso enon voglio davvero chiedere nulla. Da oggi, non chiederò più, desidererò. Ho degli obiettivi e, ragazzi, vedrete se non li raggiungo.

Oggi ho pagato il bonifico per il dottorato [cinque santi euro di commissione per un bonifico!!], la domanda è praticamente quasi pronta. Forse è questo quello che devo fare. Intanto l'ho pagato, anche se alla fine non lo so nemmeno io... Boh!

Vi auguro una buonanotte di quelle che ti svegli la mattina e, senza trauma, inizi la giornata più bella del mondo... notte notte!

elis@

sabato 9 agosto 2008

dove sono

...le mie vacanze??

Ancora a combattere per un curriculum da vedere, rivedere e correggere. Adesso sembra vada bene, ma che stress! E poi vorrei tanto non starmene qui, starmene lontana, in una terra in cui posso essere un nessuno qualunque, un nessuno senza obblighi o doveri. Senza dovermi per forza sentire di dover dimostrare qualcosa a qualcuno. E invece nulla di tutto questo si prospetta per questa mia vacanza... che più che altro è un "non-andare-al-lavoro", che va bene, ma non quando hai tutta la famiglia intorno, che chiede, ordina e alle volte pretende! Sono un po' stufa e un po' nervosetta, non mi va di stare qui, ma non posso fare altrimenti. Stasera vado a lavorare al ristorante... non mi va nemmeno di fare questo.

Boh, non lo so che c'ho. Scoionamentos totales credo. Un buon w.e. a tutte le mucchette, anche a quelle oltr'alpe!

elis@

venerdì 8 agosto 2008

lo sapevo

L'amicizia vera, altra forma d'amore, ma forse ancora più rara, trionfa sempre.

Chi sa, sa. Chi non sa, non può sapere. E chi non capisce, vabbè... facciamo finta che avete capito!

elis@

08 08 08

In questo giorno così numericamente ripetitivo... un solo lamento. In questa estate in cui per aspettare il mio amore grande che ancora lavora, sono ancora a Roma... un'unica cosa mi viene alla mente...

FA CALDOOOO!!

giovedì 7 agosto 2008

Vento, che scompiglia

A volte ci vuole.

Il tempo che corre ci fa accettare tutto, passare magari sopra qualcosa che in momenti diversi della nostra vita, non riusciremo nemmeno a tollerare.

E quando tutto di ferma di solito parto con l'ordinare le mie cose (che di solito nella mia stanza si arriva a un livello di entropia da far paura), sistemo, pulisco e nello stesso tempo nella mia mente si chiariscono molte cose. Ogni tanto ci vuole. Chiarire alcune situazioni, alcuni atteggiamenti, alcune cose che non mi vanno proprio a genio, parlare. A volte dobbiamo prendere il tempo di parlare, chiarire, alleggerire il cuore e riordinare anche i nostri rapporti.

Sono felice. Di aver riordinato, pulito, sistemato, chiarito... e se non altro aver abbassato un pò i livelli di cartacce, panni, polvere e gingilli, libri e fotocopie della mia stanza!

martedì 5 agosto 2008

Rifletto... ma non sono uno specchio

Eccomi qui a casa mia. Dopo un viaggio all'istituto per "capire" quando posso definirmi finalmente in ferie (cioè, quando sarà stabilito il giorno in cui mi lasceranno in pace senza dover per forza andare giù o sbrigare qualche faccenda...), eccomi a casa a giocherellare con la mia stampante... buste etichette... insomma, non potendo partire, cerco di giocare un pochino qui.

Questi sono giorni in cui ho avuto un po' di tempo per pensare. Pensare a quello che vorrei fare e ridimensionarlo alla luce di quello che in realtà POSSO fare. Pochi soldi amministrati al meglio e messi da parte, ma pur sempre pochini, un contratto che fa ridere i polli, tanti sogni, ma poco realizzabili.

Pensavo oggi al mio desiderio di crearmi una famiglia. Alla fine con un po' di sacrifici ci si può comprare una casa e sposarsi. Questo possiamo farcela a farlo con qualche aiutino e qualche sacrificio. Un figlio. Eccola qua la macchia nera. Con il mio contratto schifoso, un figlio non lo posso fare. Meglio. Nessuno mi vieta di farlo, ma con un bambino da crescere, non posso certo lavorare 10 ore al giorno... e con un contratto da far ridere e rinnovabile anno per anno... chi me lo rinnova dopo una gravidanza? Mi sento un po' presa per il collo, con una mano che stringe appena distolgo lo sguardo da quello che mi obbligano a fare. Sto cercando di cambiare lavoro, ma anche qui non è facile: solo contratti di collaborazione, dove il lavoratore ha meno diritti di zero.

A volte vorrei essere un uomo. E questa cosa mi fa rabbia.

elis@

sabato 2 agosto 2008

Viaggio all'Ichea

Sola in questo fine settimana. Sola da una settimana, orfana di ragazzo (a casetta sua per una settimana di ferie) e di sorella (in Calabria col suo boy per le vacanze [e pensare che io per partire l'ano scorso ho sudato 7 camicie e un cappotto... ma questi sono altri discorsi])... mi sono dedicata a me. A quello che mi piace fare, ho avuto la mia camera libera da una sorella troppo espansa per i miei gusti e ho potuto godermi i miei fumetti, i miei colori, le mie perline... tutto fuori per la gioia della mia creatività troppo spesso repressa.

Ieri son stata all'Ichea... ho sognato la mia casa.

L'ho immaginata, creata nella mia mente. Non che sappia già come sarà, ma so già come no sarà. L'ichea mi fa venire in mente un sacco di idee... amo l'ordine e devo dire che forse in un altra vita ero parente del Sig. Ichea. Tutto ha il suo posto. Ogni spazio può essere RE-inventato. Ho in mente un sacco di idee che prima o poi dovrò realizzare... ho deciso che istituirò l'agenda dei "progetti da realizzare" [sì, mi piace riutilizzare le agende nuove degli anni passati a mo' di quaderno]. Inizio subito, anche perché stasera torna Martina e domani il mio Samu e devo rientrare nei miei spazi al più presto!

Baci baci, elis@

giovedì 31 luglio 2008

Impressionante...

Questo sito dice che sono così... sono rimasta stupita dal fatto che... sono il al 98% e il 2 % che manca è dato dal fatto che non voglio ammettere di essere così.

Il tipo "estroverso sentimento" è principalmente interessato alle persone e a mantenere delle relazioni armoniose. è generalmente una persona molto sensibile ai sentimenti e ai bisogni della gente. Sente un forte bisogno di aiutare gli altri e di rendersi gradevole. Ha difficoltà a dire di no quando gli viene chiesto qualcosa. Allo stesso tempo è anche molto sensibile ai complimenti: ha bisogno di sentirsi apprezzato. Può essere una persona che si offende abbastanza facilmente e può prendere decisioni drastiche come troncare un rapporto se reputa di essere stato trattato ingiustamente. Ha la tendenza a prendere le cose in maniera eccessivamente personale. è una persona generosa e leale con un il grande dono di simpatizzare con gli altri. è un ottimo amico, capace di farsi in quattro per le persone a cui vuole bene. Attribuisce un grande valore alla famiglia e all'amicizia. Può a volte essere un po' rigido nel valutare le cose in termini di giusto o sbagliato, bianco o nero. Ama i beni materiali e le attività fisiche all'aperto. è capace di dedicare molta energia a opere caritatevoli, al volontariato o comunque ad aiutare gli altri a risolvere i loro problemi. è una persona vivace, pragmatica e con i piedi per terra. è anche una persona organizzata ed efficiente. Ha generalmente un marcato senso del dovere. Sul piano lavorativo è portato per le posizioni che comportano delle frequenti relazioni con le persone come le posizioni di vendita, l'insegnamento, l'assistenza clienti oppure posizioni in campo sociale. è anche molto sensibile ai beni materiali. è molto abile nelle relazioni. è in grado di creare un eccellente clima di cooperazione e di portare gli altri a raggiungere gli obiettivi prefissati.


Mentre secondo questo sito la mia anima è RED! con tanto di immagine caratteristica....


Stasera non ho sonno... sarà che da domani sono in ferie?? YUPPI!

Un bacio e buoneninne, elis@

Antò, fa cald...

Condizionatore rotto da 15 giorni, stanza a vetri, sui quali sta battendo il sole dalle 8.00 di stamattina. I giorni scorsi si sopravviveva, la temperatura non era equatoriale come quella di oggi, oggi si muore.

PC acceso, frigo acceso, strumenti accesi. Sembra di entrare all'inferno appena si varca la porta del Laboratorio dove si trova la mia postazione. La vetrata è incandescente... Help!!

Per fortuna da domani FERIE... anche se alla fine, sono già alle Hawaii con questo clima! Un bacio a tutti, elis@

mercoledì 30 luglio 2008

Cantoooo

I-pod alle orecchie, istituto vuoto. Dovevo fare delle misure, le ho finite. Quando non c'è lo stress del mostro, mi organizzo il mio tempo, lavoro tranquilla e, soprattutto, lavoro meglio.

Ieri, serata revival. Vecchi ricordi e risate, belle risate... anche se con il mal di schiena non sempre è piacevole ridere!! Ve lo assicuro. Gran furore del rosso irlandese oggi al lavoro... comincio a piacermi. Sono contenta!

Il tempo sta cambiando, il vento s'è alzato. Roma si sta svuotando e sta diventando la città che amo. Quella di agosto... ormai alle porte. Sempre più spesso la mattina mi sorprendo a cantare sul motorino. Spesso sorrido, mi dimentico delle macchine al semaforo e continuo a cantare anche lì. Roma senza traffico per andare al lavoro ti fa godere ogni cm di strada, ogni buca e ogni stranezza tipica di questa città. Amo la mia città. Il traffico puzza, mi brucia le narici... ma quando è così "deserta" è un gioiello. Il vento mi accarezza le guance, mi fa sentire bene, forte. E allora basta un rumore per portare alla mente la canzone più strana e tac, parte il ritornello.

Oggi sono contenta, sono bella. Oggi ho deciso di vestirmi di verde... sarà il tramonto irlandese?

Kisses, elis@

PS: Auguri sorelletta mia, per i tuoi 21 anni. Ti voglio bene...

martedì 29 luglio 2008

Tramonto Irlandese...

Dopo una giornata di lavoro in cui ho maledetto ogni singolo passo, una visita che ha confermato la contrattura che passerà con taaanto riposo, è arrivato il momento delle coccole.

Parrucchiera a go-go e eccomi cambiata con dei bei riflessi rosso irlandese. Ho sempre sognato avere i capelli di questo colore, non ho osato oltre i riflessi, ma devo dire, che sono proprio di un bel rosso "pel di carota", quello che ho sempre desiderato avere, che ho invidiato a a quelli presi in giro da tutto il mondo... che adesso non mi ci so vedere, ma che "sono tanto felice"!

Domani altra giornata di scasso totale al lavoro... sono passata dall'esperimento più fico del mondo, al fare ben 380 fotocopie per il Capo, che deve scrivere un capitolo di non so quale libro e che ha deciso di copiarlo da quelli già scritti da altri. Siccome 13 libri pesano in vacanza, mi ha fatto fotocopiare (con uno spreco di carta equivalente a mezza Amazzonia) tutti i capitoli dai quali può COPIARE quello che deve scrivere. Schifido essere! Io più vado avanti più non lo sopporto... con tanto di invio di mail in cui si raccomandava di fare le fotocopie NITIDE.

Certo, io che riciclo pure i post-it, spreco altra carta facendoti le fotocopie in modo che tu me le possa malauguratamente far rifare?? E poi... credi che sono così cretina. Devo ammettere che per un attimo ho avuto la tentazione di fargliele tutte nere... GRRR!

Il Piccolo Capo oggi mi ha fatto fare un lavoro da fisico. Sono tornata agli Happy Fit e devo dire, che ci voleva proprio!

Per il resto il mio Sam mi manca un casino... ma sono felice così. La lontananza mi sta facendo sentire quanto lo amo e quanto è importante per me (lo scrivo perché tanto so che non lo legge!!)

Stasera cinese con Ale e Fra (oggi doppio invito al cinese, quando troppo e quando niente!)

elis@

domenica 27 luglio 2008

Volta che te pare

Eccomi qui, dopo 3 giorni di mal di schiena allucinante, iniziato per non so quale motivo, per non so quale "movimento sbagliato". Sulla mia scrivania albergano tutti i prodotti volta qualcosa: ren, dol... insomma, dopo un venerdì nero, mi sono data al rimedio farmacologico, che però ancora non ha dato buoni frutti.
E' tutto il giorno che indosso un cerotto, a quanto pare miracoloso, che ha un pochino alleviato il dolore. Riesco a respirare senza maledire il fatto di doverlo per forza fare per sopravvivere... ieri per buona creanza dei miei colleghi m'è toccata la festa di 2 anni, che non ha certo aiutato la mia schiena, anzi, mi ha aiutato a scoprire nell'antro più oscuro di me, le peggiori maledizioni!
Me ne vado a letto presto stasera, nella speranza del "buon riposo" che guarisce ogni male.

E visto che stasera uscirete tutti a divertirvi o riuscirete a stare seduti sul divano a vedere un film o a farvi coccolare dal vostro partner, o meglio ancora vi potrete godere il vostro letto tranquillamente, , fatelo un pochino anche per me... mi raccomando!
Un bacio e buona serata a tutti, vado a fare le nanne (spero)
elis@

PS
un bacio al mio Sam che è tornato a casa e mi manca da morire

sabato 26 luglio 2008

10 euro...

...praticamente l'ennesimo schiaffo alla miseria.
Non parlo dei 10 euro di mancia, ma del fatto che, oggi, alla festa di due anni del proprio figlio c'era di tutto, mancava solo il dj. E del fatto che con quei dieci euro di mancia io mi ci dovrei prendere un caffè. Signori, mica io vado al Caffè Greco a Via Condotti fare a colazione!! Comunque nonostante l'ansia e il mal di schiena da morire, la festa è andata da paura con tanto di complimenti delle altre mamme (non di quella del festeggiato, che non sa nemmeno cosa ho fatto).
Buonanotte, che altrimenti stasera muoio.
elis@

... come sempre! Due anni....

Eccomi qui, nella calma della mia camera a farmi venire il panico per l'ennesima festa di 2 anni... Oddio, ogni volta la stessa identica storia! Mi prende il panico, se non fosse che oggi ho anche un mal di schiena allucinante, dovuta alla contrattura di giovedì sera. Per stare tranquilla mi sono stampata un di animaletti da colorare, in modo da improvvisare qualche gioco.

E' sempre così e ogni volta mi chiedo (senza darmi risposta) come si possa organizzare una festa di compleanno per proprio figlio chiamando un animatore ( e spendendo fior fior di euro), sapendo che il bambino che abbiamo partorito appena 2 anni fa, sa a mala pena parlare e riesce a malapena a seguire un discorso articolato. Come si può pretendere che un animatore lo faccia giocare e soprattutto divertire??? Io tutte le volte esco esausta da queste feste in cui devi proporre una media di 400 giochi per mantenere l'attenzione del 2enne, che cercherà puntualmente di scappare e smontare/mangiare/calpestare ogni cosa gli verrà a portata di mano... ma non me la prendo con lui, poveretto, che fa solo il suo mestiere. Me la prendo con i genitori che pretendono che il figlio a due anni presenti già quella padronanza che sfoggiano i 18enni alle loro feste: saluti gli invitati, si mantenga ben vestito, curato, pulito, saluti tutti: zia, zio, nonna, nonno, lo zio dell'america e il cugino dell'Australia:

"Guarda, c'è nonno! Saluta nonno! Dai, fai ciao a nonno..." e nel frattempo il nonno s'è addormentato sulla poltrona, il bambino s'è ingoiato il 3° soprammobile di fila.

A quel punto ecco che arriva la zia della mamma (queste sono le peggiori: di solito zitellone dal tacco alto che arranfano il bambino e lo stritolano sotto l'azione di un rossetto indelebile e anestetizzante) "Vieni dalla zia!! Dì ciao alla zia... dà un bacino alla zia...". Alla prima comparsa di bava sparisce la zia. Olè. Il bambino è svenuto, la zia sta ingoiando il 3° tramezzino di fila.

In tutto questo ci sono anche io, che cerco di recuperare tra i piedi dei grandi i piccoli, che puntualmente sgusciano e riescono ad arrampicarsi ovunque, antichi ricordi dell'essere scimmie... credo sia questo il motivo. Bene. E' evidente il fatto che sono esaurita prima di cominciare la festa... ce la posso fare. Basta trovare qualche CD giusto...

elis@ (l'animatrice)

Regali per me!

Ieri ho ricevuto questa bella mucchetta fotografata da >A. C.<
Guardate le foto sul suo blog e capirete la gioia di riceverne una qui... non solo, ieri ho ricevuto anche una cartolina da Ginevra da parte di Mavi. Grazie!

Sono felice!
******
Ieri ho preso il mio diploma di laurea... "Laurea in Fisica con lode". E' emozionante, anche se è un pezzo di carta pergamenata! Quasi quasi esco e lo faccio incorniciare, anche se in camera mia non c'è più un cm di muro libero. Bho. Sarà per la mia futura (mooolto futura mi sa) casetta...
Vi saluto, buon fine settimana a tutti,
elis@

giovedì 24 luglio 2008

E adesso???

Adesso:

  1. La domanda è una sola, quindi solo 65 euro per un dottorato qui.
  2. La richiesta e l'invito a farla vengono dal direttore, persona umana e molto gentile, che sa che mi faccio un culo enorme tutto il giorno e apprezza il mio lavoro.
  3. I posti sono due.

che cosa faccio??

elis@

mercoledì 23 luglio 2008

A noi ci piace...

Eccola qui in arrivo da un 5 mesi ininterrotti di doppio lavoro, corse, telefonate fatte e ricevute nella speranza di cambiare la mia vita. Riunioni per la parrocchia, insomma una vita che più piena di così, rischierebbe di esplodere!
Come tutti i FISICI (non se ne abbiamo a male tutti i fisici in ascolto, ma alla fine, in fondo in fondo, sapete che è così...) non ho il fisico!
Spesso mi piacerebbe coccolarmi, prendermi cura di me. Ho centinaia di creme, cremine, profumi, profumini, scrub, maschere, che con la scusa della passeggiata al forum di termini ho acquistato nella Bottega Verde di passaggio, che però non uso quasi mai... se non in caso di disperato bisogno di coccole coccolose e profumate. Amo ogni piccolo prodotto, ogni fragranza, ogni genere di ritrovato... ne ho una gamma completa, nella speranza di potermi dedicare un pochino più a me stessa. Se fossi una donna con una giornata di 36/40 ore, questo è quello che farei:
  • sveglia moderatamente presto, 10 minuti di step [che ormai accumula solo polvere sotto al mio letto], doccia [questa la faccio sempre] e poi: crema al cocco per il corpo, rassodante nei punti giusti, crema protettiva superabbronzante per le braccia (così sfrutto il motorino!)
  • colazione con spremuta d'arancia e yogurt con cereali [invece del solito yogurtino di corsissima, senza niente, che mi prende fame alle 10!!]
  • seduta spiritica davanti all'armadio per la scelta del vestito perfetto per la giornata [di solito, apro... prendo due cose che mi sembra vadano bene insieme (per chi non lo sapesse sono daltonica)]
  • crema per il viso protettiva [questa la metto sempre, che con il motorino mi si è già spellato il naso], leggero filo di trucco [che cosa???]
  • e via verso una nuova giornata!!

Purtroppo mi coccolo troppo poco spesso. A volte arrivo al lavoro e solo nel bagno dell'istituto mi rendo conto che sembro la sorella brutta di dracula, ma ormai è troppo tardi!

Donne di tutto il mondo prendiamoci il nostro tempo, amiamoci di più. Non facciamoci schiacciare dagli impegni... che come dice Sam "Elisa, se non ci pensi tu a te stessa, ricordati, non ci pensa nessuno!"

Sacre parole...

Un bacio a tutti!!!

VOTATE QUESTO MIO POST... PLEASE!! Almeno avrò la possibilità di farmi coccolare per bene, almeno una volta!!

elis@



lunedì 21 luglio 2008

Facciamo finta che...

Da oggi ho deciso che per vivere meglio il mio lavoro qui, devo immaginare di trasformarmi in un super eroe dotato di straordinari poteri e straordinaria pazienza...

Oggi per esempio mi sono trasformata nella super segretaria/maestrina che ha corretto, ordinato, spillato e impilato la domanda di partecipazione a un concorso per il Piccolo Capo; non che sia il massimo della mia aspirazione, ma vi assicuro che sono stata la più efficiente, puntuale e professionale delle segretarie. Brava elisa, devo aggiungerlo al curriculum che ho appena finito di ricompilare per l'ennesima volta (oggi nel formato europeo, che, lasciatemelo dire, fa un po' cagare).

Domani mi trasformerò (forse) in un Super-Latitante e non verrò al lavoro (questa idea mi sta sfiorando la mente da circa 3 settimane)... o magari in una Super-Colf e mi darò alle pulizie del laboratorio tutto il giorno. Secondo me per vivere al meglio questo posto l'unica strada è questa: farlo al meglio delle proprie possibilità, cercando in qualche modo di entusiasmarsi anche per la mansione più schifosa {tipico esempio}:

[Driiin Driiin

elis@: Pronto?

Mr. Mac : elisa, mi potrebbe cercare su internet questa cosa??

elis@: Ok]

(della serie Google che l'hanno inventato a fare..)

A parte il fatto che mi sto entusiasmando anche per le parentesi, credo che questo sia l'unico modo per sopravvivere qui e per non finire a Rebibbia prima di subito. Nel frattempo nessuno s'è fatto vivo per il secondo colloquio che dovrebbe concludere le pratiche dell'assunzione entro il 31 luglio; sto pregando pure in cinese per questa cosa... altrimenti mi costringeranno alla spesuccia (130 eurooo) per il dottorato... a quel punto dovrei trasformarmi nel Super Evasore Fiscale o nel Super Paperon de' Paperoni di turno per non risentire del tracollo finanziario.

Adesso, finita la mia mansione da segretaria, mi sto per trasformare in Super-Valentino e corro a casa col mio motorello... sono stancaaaa!

Ah, grazie a Laura che s'è ricordata della mia collezione di cartoline adesso che andrà di nuovo a Londra. GRAZIE GRAZISSIME!

elis@